Vai al contenuto principale

Per info Prof. Cenci Goga delegato per il dipartimento di medicina veterinaria

Gentilissimi,

 

all’esito della riunione della Commissione CRUI - Relazioni Internazionali, del 15 aprile 2020, ciascuna Università è stata invitata a portare all’attenzione del Senato Accademico soluzioni flessibili per la gestione delle mobilità Erasmus a seguito dell’emergenza Covid-19.

Pertanto, in considerazione delle eccezionali difficoltà che, a seguito dell’emergenza COVID-19, stanno vivendo gli studenti dell’Università degli Studi di Perugia che hanno optato per continuare la loro esperienza Erasmus+, e tenuto conto delle indicazioni fornite in merito dall’Agenzia Nazionale Erasmus+Indire, il Senato Accademico, nella seduta del 28 aprile 2020, ha assunto le seguenti determinazioni per la gestione delle mobilità Erasmus a seguito dell’emergenza Covid-19:

-      agli Studenti dell’Università degli Studi di Perugia che hanno optato per continuare la loro esperienza Erasmus+, qualora decidessero di rientrare in Italia:

  • è consentito loro proseguire il programma Erasmus+ in modalità telematica, frequentando le lezioni a distanza organizzate dall’Università ospitante, nel rispetto del Learning Agreement (piano delle attività formative) approvato;
  • al fine di completare l’acquisizione di tutti i crediti ECTS programmati, è consentito loro di sostenere prove a distanza, qualora previste, presso l’Università ospitante;
  • è inoltre consentito a tali studenti di seguire le lezioni anche di altri insegnamenti non ricompresi nel Learning Agreement, erogati dall’Università degli Studi di Perugia, e sostenere i relativi esami, a partire dalla prossima sessione di esami utile;

-      agli Studenti che dovessero rientrare in Italia, concludendo definitivamente la propria esperienza di mobilità Erasmus+:

  • è garantito il supporto degli Uffici dell’Area Relazioni Internazionali, di concerto con gli Uffici della Ripartizione Didattica, per l’immediato reinserimento nei propri Corsi di studio e per l’eventuale rimborso dei costi di rientro, nei limiti delle risorse assegnate dall’Ateneo. In quest’ultimo caso i contributi economici sono rideterminati in funzione dei giorni effettivi di mobilità.

Gli Uffici dell’Area Relazioni Internazionali, d’intesa con gli Uffici della Ripartizione Didattica, sono a disposizione degli Studenti che avessero necessità di informazioni e supporto per adottare una delle soluzioni sopra descritte, ai seguenti recapiti:

e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e numeri telefonici 075 5852106, 075 5855173.

Infine, agli Studenti che si trovano costretti a rimandare la mobilità per la quale sono stati selezionati, sarà garantito il supporto necessario per posticipare la partenza.

Restando a disposizione per eventuali ulteriori informazioni in merito, si inviano cordiali saluti.

 

Il Delegato per l’Internazionalizzazione e la Cooperazione internazionale

Prof.ssa Stefania Stefanelli

Ospedale Veterinario Universitario Didattico
SI AVVISA L'UTENZA DELL'OVUD CHE DAL 10 al 19 AGOSTO IL SERVIZIO EMERGENZE GRANDI ANIMALI E' SOSPESO Accettazione 8:30/17:00 dal lunedì al venerdì Tel. 075.585.7792 / 7684 - emergenze piccoli animali: 335.57.24.193 - emergenze grandi animali: 349.76.02.689

Azienda Zootecnica Didattica

Centro di Ricerca sul Cavallo Sportivo

Centro di Studio sul Dolore Animale

Medicina veterinaria Ciclo unico LM-42 D.M. 270/2004

Produzioni animali Laurea triennale L-38 D.M. 270/2004

Vai a inizio pagina
Sommario