Vai al contenuto principale

Negli ultimi anni il controllo del dolore, riconosciuto quale 5° segno vitale e inserito tra le 5 libertà da garantire all'animale per il suo benessere, è diventato ampiamente riconosciuto quale componente essenziale delle cure veterinarie. La sensibilità dei proprietari nei riguardi della sofferenza dei propri animali ha fatto peraltro muovere molti passi avanti in questo campo, facendo si che il controllo del dolore sia in prima linea nell'ambito del "compassionate care". Un adeguato controllo del dolore deve dunque rappresentare uno dei principali obiettivi del veterinario pratico, nell'ottica di migliorare la qualità della vita, la risposta alla terapia e il tempo di sopravvivenza dei pazienti animali.

In questo contesto, il Centro conduce, sviluppa e promuove la ricerca scientifica sul tema del dolore animale, perseguendo le seguenti finalità:

  • Promuovere e coordinare attività di ricerca, sia metodologica che applicativa, sul riconoscimento del dolore (cercando gli strumenti più appropriati inerenti alla semeiotica del dolore) e sul trattamento di svariate condizioni algiche, acute e croniche, nelle diverse specie animali, nell’ottica di migliorarne lo stato di salute e la qualità della vita attraverso il perfezionamento delle conoscenze.
  • Promuovere percorsi formativi multidisciplinari, training e attività seminariali nell’ottica di responsabilizzare gli operatori sanitari nel settore dell’algologia.
  • Coordinare l'attività di ricerca e di informazione tra i vari partecipanti in modo finalizzato.
  • Favorire lo scambio di informazioni e materiale tra ricercatori del settore, anche nel quadro di collaborazioni con altri Istituti, con organismi di ricerca nazionali e internazionali e con laboratori di ricerca di enti pubblici e privati, nell’ambito di ricerche specie-specifiche.
  • Avviare e finalizzare i rapporti con gli operatori periferici nel campo della ricerca applicata e della didattica, comprendendo valenze presenti anche in altre Facoltà.
  • Favorire discussioni interdisciplinari sull’argomento.
  • Fornire strumenti di intervento scientifico e metodologico più appropriato nel campo della ricerca, della didattica e della attività clinica assistenziale.
Vai a inizio pagina
Sommario